Schede di Sicurezza Schede di Sicurezza Schede di Sicurezza
 

Nome: 1-metossi-2-propanolo; propilene glicol mono metil etere
CAS: 107-98-2
CE: 203-539-1
Indice: 603-064-00-3
Data: 17-mag-2016
È visualizzato nelle collezioni:SDS

File in questo documento:

File Descrizione DimensioniFormato
75.pdf517.04 kBAdobe PDFVisualizza/apri
75.odt54.58 kBOpenDocument TextVisualizza/apri
Avviso legale

L'ISS predispone e gestisce la banca dati di modelli di schede di dati di sicurezza (SDS) di sostanze chimiche come supporto per tutti gli attori che hanno obbligo, ai sensi del Regolamento 1907/2006 (REACh), di trasmettere al destinatario della sostanza una SDS a norma dell'Allegato II del citato regolamento. Scopo di questo progetto è quello di uniformare ed elevare la qualità delle SDS e fornire anche un punto di riferimento per l’attività di vigilanza. Queste SDS non hanno alcun valore legale ma rappresentano modelli da utilizzare, modificare ed integrare da parte di tutti coloro a cui spetta l’obbligo di redigerle al fine di adattarle alle proprie esigenze assumendone la piena responsabilità.
La banca dati include informazioni relative alla classificazione armonizzata delle sostanze con riferimento all’allegato VI del Reg. CLP (sez. 2.1 della SDS) e alle norme e legislazione su salute, sicurezza e ambiente specifiche per le sostanze che vanno incluse nella sez. 15 (Informazioni sulla Regolamentazione legislazione dell'Unione Europea). Si precisa che l’unico testo che fa fede in ordine a quanto viene pubblicato nella suddetta sezione è l'edizione della Gazzetta ufficiale Italiana e dell'Unione Europea pubblicata a mezzo stampa. Pertanto, si declina ogni responsabilità in merito a eventuali omissioni o errori di trascrizione.
Nella sez. 15 vengono anche riportate informazioni relative alle sostanze candidate come sostanze estremamente preoccupanti (SVHC) ai sensi dell'articolo 59, paragrafo 10, del Regolamento REACh. Per quanto riguarda l’elenco completo delle sostanze SVHC, si rammenta che l’unico riferimento ufficiale è rappresentato dal sito dell’Agenzia Europea delle sostanze chimiche (ECHA) che è tenuta a pubblicare e aggiornare il citato elenco (http://echa.europa.eu/it/candidate-list-table). Pertanto, si invita a verificare sul sito ECHA lo status di inclusione della sostanza nell'elenco delle sostanze candidate.

 

Valid XHTML 1.0! Schede di Sicurezza  Istituto Superiore di Sanità  Contatti Seguire il link per maggiorni informazioni.
Copyright (c) 2002-2015, DuraSpace. All rights reserved.